Intervista alle ballerine di UNAIUNA (todo incluido) che con la loro performance criticano il turismo quasi asfissiante che ha colpito Maiorca (terra natia delle due ragazze) negli ultimi anni. Il turista medio viene narcotizzato da resort dove con un semplice braccialetto colorato ha a disposizione cibo, lettino, ombrellone, accesso in piscina, alla spiaggia, bevande ecc senza l’immancabile accozzaglia di informazioni superficiali su quello che la città di Maiorca ha da offrire. Su un tappeto musicale che parte da una lettura in giapponese della pagina di Wikipedia riguardante la città e i suoi monumenti, le ragazze danno “voce” alla loro denuncia con dei movimenti sincronizzati che improvvisamente vengono interrotti brutalmente da convulsioni scientemente scoordinate e immagini quasi disturbanti di sorrisi forzati e di oggetti di svago (materassino, palla gonfiabile ecc) capaci di seppellire l’uomo sotto la loro utilità superflua.

Intervista alle ballerine di UNAIUNA (todo incluido) che con la loro performance criticano il turismo quasi asfissiante che ha colpito Maiorca (terra natia delle due ragazze) negli ultimi anni. Il turista medio viene narcotizzato da resort dove con un semplice braccialetto colorato ha a disposizione cibo, lettino, ombrellone, accesso in piscina, alla spiaggia, bevande ecc senza l’immancabile accozzaglia di informazioni superficiali su quello che la città di Maiorca ha da offrire. Su un tappeto musicale che parte da una lettura in giapponese della pagina di Wikipedia riguardante la città e i suoi monumenti, le ragazze danno “voce” alla loro denuncia con dei movimenti sincronizzati che improvvisamente vengono interrotti brutalmente da convulsioni scientemente scoordinate e immagini quasi disturbanti di sorrisi forzati e di oggetti di svago (materassino, palla gonfiabile ecc) capaci di seppellire l’uomo sotto la loro utilità superflua.

Pubblicato da Chiara Tron su Domenica 1 settembre 2019

Pubblicato da Chiara Tron su Domenica 1 settembre 2019

Chiara Tron

Leave a Reply